SHARE

Chi sono i buoni, se ci sono? Si può partire dalla domanda che ci si pone alla fine, quando ci si accorge che di fonte al denaro, di fronte alla possibilità di riscatto economico cadono scrupoli, valori, affetti. E allora, forse non è così deprecabile il comportamento di Numa Tempesta, nome che sa d’antico (ma Numa era proprio il nome affibbiato a un ciclone che s’è abbattuto sullo Jonio a novembre) e invece è quello di un attualissimo imprenditore che gestisce fondi miliardari, acquista alberghi extralusso dove risiede in attesa di rivenderli, ha molti soldi, pochi scupoli, tante ragazze intorno, dorme poco. A un certo punto è costretto a cambiare vita perché la legge gli presenta il conto. Se invece è lui a presentarsi dice Io sono Tempesta, questo il titolo del nuovo film di Daniele Luchetti, protagonisti Marco Giallini, l’imprenditore, e Elio Germano, giovane povero con il quale dovrà fare i conti – anche in senso letterale.
Repubblica.it > Spettacoli

Loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here