SHARE

Zoë Mc Pherson è una producer belga salita “alla ribalta” negli ultimi mesi, soprattutto grazie a un intrigante progetto audiovisivo messo in piedi con la visual-artist Alessandra Leone, il cui fine ultimo è fondere all’unisono mondi organici ed elettronici, folclore e digitale. Un’opera ibrida a suo modo totalizzante, e dalla quale nasce l’esordio della giovane musicista fiamminga: “String Figures”. Un lavoro intrinsecamente legato a un percorso artistico ben preciso, e in grado di regalare coreografie mozzafiato, puntualmente connesse all’elettronica pulsante, ossessiva e contorta della bravissima Zoë (giusto per farvi un’idea[1]).

Loading...

“String Figures” è un album che rimanda sia alle derive alienate in salsa electro di Sir Alice, sia ai sussulti di Antye Greie aka AGF[2] – periodo “Explode[3]” – con il pregio di allontanare al momento giusto l’approccio meditativo mediante bordate techno assassine e selvagge, in alcuni passaggi addirittura prossime agli svolazzi acidissimi di sua maestà Regis[4] – “Inouï (And Free) su tutte.
La musica punta ad animare figure a corda che danzano in un immaginario postmoderno, come ben si evince dalle proiezioni associate[5]. Si passa così dal balletto ultraterreno di “Komusar (Moving)” all’ipnosi cibernetica di “Transmission (So It Shall Never Be Lost)”. Nei vari passaggi, sovrasta e seduce uno straniamento costante. Un coagulo di trovate ritmiche e ripartizioni sintetiche talvolta assolutamente personale, come suggerisce il passo surreale della stordente ”Shaman (How I Became)”.

“String Figures” segna l’ottimo esordio di una manipolatrice visionaria, il cui scopo primario è danzarci intorno alla stregua di una musa impazzita, mettendo così alla prova i nostri demoni interiori con il mero intento di esorcizzarli.

(14/03/2018)

References

  1. ^ giusto per farvi un’idea (www.youtube.com)
  2. ^ AGF (www.ondarock.it)
  3. ^ Explode (www.ondarock.it)
  4. ^ Regis (www.ondarock.it)
  5. ^ proiezioni associate (www.youtube.com)

Ondarock

Loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here